Heiligenblut

Sotto una pioggia scrosciante passiamo il confine ed arriviamo nel B&B di Martina alle soglie del paesino di Heiligenblut che farà da base alle nostre escursioni sulla strada panoramica della GrossGlockner. Martina con la sua gentilezza senza confini, che va oltre il poco inglese che conosce, è il nostro primo contatto con la cultura austriaca ed il suo infinito rispetto per gli altri. Visiteremo il piccolo paesello e l’incredibile passerella sul vuoto, ma il giorno dopo ci attende:

La GrossGlockner Strasse, una strada Alpina Panoramica tra le più belle d’Europa

Ai piedi del GrossGlockner (3798mt) la montagna più altra d’Austria si snodano 48 chilometri di strada, 36 tornanti ed un dislivello di 2.504 metri che fanno di questo nastro d’asfalto una delle strade più spettacolari d’Europa. È aperta dagli inizi di maggio fino alle prime nevi (ottobre).

Primo stop il Ghiacciao Pasterze ad osservare marmotte e camosci, i ranger ci aiutano a puntare i binocoli nella direzione giusta ed ecco un branco di una decina di stambecchi incredibilmente arrampicati tra le rocce. Le marmotte sono ovunque, ormai completamente abituate alla presenza dell’uomo. Tra laghi e cascate impossibile non fermare la macchina per sgranchirsi gambe e zampe.

Austria - Grossglockner Strasse - 64

Più si sale più la GrossGlockner Strasse si rivela in tutta la sua maestosità. È una strada d’alta montagna, stretto nastro d’argento fra infinite guglie rocciose, con tante stazioni di sosta per corte e lunghe passeggiate, musei e case del parco per intrattenere famiglie e bambini.

GrossGlockner Strasse

La Valle dello Stubai

Dopo una sosta alle Krimml Falls, arriviamo nel nostro 1° ScambioCasa di questo viaggio a Neuestift nella splendida StubaiTal tra possenti montagne. Da casa possiamo prendere direttamente i sentieri per alcune delle escursioni più belle che ci sia mai capitato di fare, come a Innsbrucker Hutte o al Lago Blue  quest’ultima la abbiamo inserita di pieno diritto tra i nostri Coups de Coeur: 10 Escursioni e Parchi Naturali in Europa che vi riempiranno gli occhi di meraviglie. I Rifugi Austriaci ci lasciano senza parole per accoglienza e per l’ottima e golosa cucina.

Ci eravamo ripromessi di visitare ben benino Innsbruck ma le montagne ci hanno stregati, solo un pomeriggio (per riposarci) le abbiamo dedicato una passeggiata. Un piccolo centro dal grande fascino.

Hallstatt

Austria 2013 - Hallstatt - 68

Col cuore in gola, come ogni volta che lascio una casa che mi ha conquistato, partiamo dallo Stubai. Attraversiamo il verdissimo Saltzburger, in cui colline verdi dalle forme di panettoni si alternano a laghetti e corsi d’acqua, tutto verde senza soluzione di continuità. Arriviamo nel delizioso borgo di Hallstatt in cui pare di entrare in un’altra dimensione tanto tutto è curato e pittoresco.

Salisburgo

Salisburgo è una cittadina cui sembra non mancare nulla: le montagne, il fiume, la fortezza/castello, il centro medioevale, i parchi, le stradelle curate. Offre tantissimo da vedere dai negozi che vendono articoli di Natale, alla Casa di Mozart a Gallerie ecc. Ma adoriamo anche soltanto sederci ai tavolini di Tomaselli in piazza e guardarci intorno.

Austria 2013 - Salisburgo - 10

Wachau

Sul Danubio, finalmente. Questo fiume, che è un po’ fiume ma anche tanto mito, leggenda, racconti. Mille paesini in cui perdersi, tra filari di vigneti, e le meravigliose marmellate di albicocca dal colore del sole.

Wachau

Vienna

Il nostro 2° Scambio Casa è a Vienna. Nemmeno arriviamo e già ci capita una prima disavventura da cui ci salverà l’impareggiabile Frodo (la trovate in fondo all’articolo “In Viaggio col Cane”). Vienna è straordinariamente elegante, eppure alla mano. Ogni giorno passiamo sotto l’imponente statua di Maria Teresa d’Austria cui credo tutti gli Austriaci siano fortemente legati. Fu allo stesso tempo una conservatrice ed una rivoluzionaria che si prese cura dei più deboli, madre di 16 figli eppure superpresente nella politica del suo paese.

Nella Hofburg non potremo rinunciare la Scuola Spagnola ed i celebri cavalli Lipizzani, la mostra di Sissi (bellissima ma Keine Photo, argh!), ma anche il multietnico Nash Markt (colorato e frequentatissimo), il Prater, parteciparemo ad una sagra nei giardini di Hofburg (dove si mangia in migliaia di persone in piatti di ceramica e boccali di vetro che qui la plastica è stata bandita) ed ovviamente perderci per le vie del centro…

Slovenia

Hiking on Lake Bohinj Slovenia - 12

Per il rientro abbiamo deciso di fermarci a visitare il Parco Nazionale del Triglav, sul lago Bohinj, nascosto dietro il più celebre lago di Bled. È una scelta azzeccata che Frodo apprezza tantissimo.. Un ritorno alla natura selvaggia, ed un trekking dopo la lunga permanenza in città. Ultimo anelito di libertà prima di tornare a casa.

Mappa Austria on-the-road

Austria on-the-road: dalle Valli Alpine e strade panoramiche all’elegante Vienna
Tag:

10 pensieri su “Austria on-the-road: dalle Valli Alpine e strade panoramiche all’elegante Vienna

    • maggio 2, 2016 alle 10:26
      Permalink

      Ti ho molto pensato scrivendo questo post, poi mi dirai in cosa ti ritrovi… Buona giornata Ughetta ❤️

      Rispondi
  • maggio 2, 2016 alle 16:21
    Permalink

    Frodo “volante” nella foto dove attraversa il corso d’acqua è il ritratto della felicità!
    Di Innsbruck, Salisburgo e Vienna ne ho un bellissimo ricordo anche io: come sarebbe bello tornarci!
    L’immagine Hallstatt sembra quella di una fiaba!!

    Rispondi
    • maggio 2, 2016 alle 22:24
      Permalink

      Per i cani, credo che l’Austria sia stato in assoluto il paese più ospitale che ci sia capitato di visitare, e le escursioni nella Valle dello Stubai sono tra i ricordi più cari che abbiamo… tutti e 3!

      Rispondi

Quattro chiacchiere ed una tazza di... te!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: